Bagaglio a Bordo, il ritorno dopo 6 mesi di viaggio

Ci avevo provato a scrivere su questo mio blog.
Prima della partenza, le buone intenzioni c’erano tutte.
Ma poi la voglia di vivermi al 100% questo ultimo viaggio, ha avuto la meglio!

Per 6 mesi, mi sono portata dietro un pc troppo pesante, che alla fine ho utilizzato solo per liberare la memoria delle macchine fotografiche.
E, colmo dei colmi,  a pochi giorni dal mio rientro in Italia, il pc non funzionava più.
La scheda madre mi aveva abbandonato, forse anche per colpa di quell’imprevisto accaduto un paio di mesi prima nelle Filippine.

Rientrata in Patria, sono stata un mese senza pc ne connessione internet. Per certi versi, rivivevo la situazione incontrata nella giungla del Borneo malese, ma intorno a me, non c’erano più varani e orangutan. Sing!

Ho tante storie da raccontare, tante foto e video da sistemare. Ricordi, emozioni, suggerimenti di viaggio che voglio condividere.
Per ora scrivo a somme linee, qual’è stato il mio itinerario di viaggio dal 28 dicembre 2017 al 21 giugno scorso:

  • Barcellona e dintorni
  • Irlanda (1 mese)
  • Islanda (una decina di giorni nel mese di febbraio, tra big storm ed esplorazione della parte sud a bordo di un furgone, in cui ho mangiato e dormito con degli sconosciuti!)
  • India (2 mesi, conseguendo l’attesto di insegnante di meditazione e 3 accessi in ospedale..)
  • Filippine (1 mese, forse il mare più bello che finora ho mai visto)
  • Malesia, Singapore, Borneo (Sabah), Brunei (40 giorni in totale, vivendo il Ramadan e scampando all’inseguimento di un orangutan.. PAURA!!!)

E’ stata un’esperienza incredibile, di grande crescita personale e, tutto sommato, il rientro alla “vita normale” è stato più facile del previsto.
Ancora un pò di pazienza e tornerò a raccontare le storie di questo mio Bagaglio a Bordo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *